June 09, 2015

FRANCIACORTANDO, DA BERLUCCHI ARRIVA “APETITOSO” / a Borgonato la cultura enologica incontra lo street food


La Franciacorta in festa sabato 13 e domenica 14 giugno
FRANCIACORTANDO, DA BERLUCCHI ARRIVA “APETITOSO”
Alla Guido Berlucchi di Borgonato la cultura enologica incontra lo street food



Per chi non avesse ancora avuto modo di visitare le suggestive cantine di Guido Berlucchi in Franciacorta, un week end ricco di eventi che vede protagonista questa terra, patria del metodo classico in Italia. 

Ad aspettarvi itinerari in cantina, piccole golosità servite da un Apecar vintage e, ovviamente, l’assaggio dei Franciacorta, nelle loro diverse declinazioni, millesimi, uvaggi e tecniche di cantina.

A fare gli onori di casa Berlucchi la bravissima Francesca,  l'alterettanto competente Sommelier Marcello Avigo e altri professionisti della maison, che sapranno intrattenervi con interessanti spiegazioni, insegnamenti e curiosita'.

Count-down allora per Franciacortando, la gustosa kermesse che unisce street food e Franciacorta e coinvolgerà il territorio sabato 13 e domenica 14 giugno prossimi.

E per dirla con le parole dell'invito di casa Berlucchi:

Berlucchi aprirà le porte sabato, con visite guidate dalle 10 alle 17 nelle antiche cantine sotterranee dove nacque il primo Franciacorta. Al termine dell’itinerario, condotto da guide professionali che illumineranno i winelover sui “misteri” della rifermentazione in bottiglia, degustazione degli stuzzicanti Berlucchi ’61 in versione Satèn e Rosé.
I due vini saranno abbinati alle piccole golosità della Vineria Cozzi di Bergamo servite dall’ “Apetitoso”, elegante e insolito apecar vintage allestito a cucina. L’uovo in tazza con fonduta di taleggio del Caseificio Taddei incontrerà le note eleganti di ’61 Satèn, mentre il pop art würstel, fatto con le pregiate carni di Elio Cazzaniga, accompagnerà l’intrigante ‘61 Rosé.
Per gli estimatori dei Millesimati, le piccole golosità potranno essere abbinate a Cellarius Brut e Cellarius Rosé, entrambi dalla vendemmia 2010, due Franciacorta di notevole complessità polisensoriale.

La cantina sarà aperta anche domenica 14 per le consuete visite guidate con degustazione, invitando i winelover a raggiungere palazzo Monti della Corte per la grande domenica di Franciacortando, con brunch e banchi d’assaggio fino a tarda serata.

È la storicità a unire Berlucchi e Vineria Cozzi: la prima diede il via al fenomeno del Franciacorta, che qui fu creato dall’enologo Franco Ziliani nel 1961; il locale bergamasco è un’istituzione in città sin dal lontano 1848.
Anche la passione per la sostenibilità avvicina le due realtà: Berlucchi sta completando il percorso di conversione all’agricoltura biologica e tende alla sostenibilità totale dalla vigna alla bottiglia; sull’Apetitoso della Vineria Cozzi lo street food si prepara utilizzando soltanto energia solare, mentre il materiale di servizio è totalmente riciclabile.

Informazioni e prenotazioni: visit@berlucchi.it, tel 030 984381.
Sabato 13, visite guidate con degustazione e assaggio “piccole golosità”: ore 10-11-12-14-15-16-17
Domenica 14, visite guidate con degustazione (formula Classici e Preziosi): ore 10–11:30–14:30–16


VINERIA COZZI - Dal 1848 si affaccia sulla corsarola, a Bergamo Alta. Da allora allevia e ristora con saperi e sapori chi, incuriosito e goloso, varca la porta, quell'antica, con il vetro colorato vicino alla panchina rossa e al cinguettio meccanico di un uccellino da richiamo. Fantasia, tradizione, genuinità, attenzione ai particolari, il bello ed il buono... Queste le parole belle, il sapere che rende piacevole e "casa" questo luogo che è ristorante, Vineria, luogo di incontro nel quale niente è a caso e, se per caso ci si arriva di sicuro poi si ritorna. I sapori sono quelli della tradizione, della nostra terra ma non solo. Accogliamo nel nostro menù, che cambia con il cambiare delle stagioni, tanti sapori del mondo perché ci sentiamo viandanti di gusto ed esploratori nel gusto. Viandanti perché non ci si ferma mai e la strada è maestra, ma anche esploratori perché si sperimenta, si prova, si apprezza e poi si sceglie cosa mettere nel piatto. In questo viaggio, oggi ci aiuta il nostro "Apetitoso" un raffinato Ape attrezzato come un'organizzata cucina che ci permette di essere viandanti, viaggiatori ed esploratori ma soprattutto ci consente di essere "cucina in movimento tra solide mura" anche sulle strade, nel mondo!

GUIDO BERLUCCHI - La Guido Berlucchi in Franciacorta, Lombardia, creò il primo metodo classico del territorio, quel Pinot di Franciacorta 1961 che mutò il destino dell’intera area, oggi culla delle più titolate “bollicine” d’Italia.
Dalla realizzazione del sogno giovanile dell’enologo Franco Ziliani - fondatore della casa insieme al nobiluomo Guido Berlucchi -  al palcoscenico internazionale, quello della Guido Berlucchi è un percorso fatto di riscontri positivi, testimonial eccellenti, brindisi gioiosi.
Oggi l’azienda ama ricordare con orgoglio che il Franciacorta è l’Official sparkling wine di Expo 2015, il vino scelto per brindare al mondo che si ritrova a Milano in questi mesi. Un ulteriore, importante riconoscimento al metodo classico più prestigioso d’Italia!