November 26, 2013

Castagnaccio con Pinoli, Uvetta Sultanina e Finocchietto Selvatico




































Sara’ che e’ la Stagione delle Castagne ma domenica mi e’ venuta una gran voglia di fare il Castagnaccio.




































Un dolce tipico Toscano ... forse perche' legato alla provincia di Siena, ma largamente diffuso anche nel Veneto e in Lombardia ... e che mi piace moltissimo !

Ci sono diverse varianti per prepararlo che prevedono insieme all’ingrediente base che e’ la Farina di Castagne, l’aggiunta di Pinoli, Uvette, NociRosmarino o Finocchietto.

Oggi vorrei proporvi  una ricetta semplice e golosa allo stesso tempo, grazie all’accoppiamento riuscito di tutti i vari ingredienti con il Finocchietto … che a mio modesto parere e’ capace di regalare un connubio di sapori davvero unico e da veri intenditori !

Trovo infatti che l’amaro tipico della Farina di Castagne (a me piace aggiungere pochissimo zucchero alla ricetta per apprezzarlo ancora meglio) reso piu’ amabile dal residuo zuccherino dell’uvetta sultanina, raggiunga poi l’apice del gusto verso la fine quando si inizia a sentire la nota caratteristica del finocchietto … che ci sta proprio bene
Provare per credere !




































Ingredienti:

Le dosi non sono tassative ... si possono effettuare delle personalizzazioni a seconda dei gusti ...

500 gr di Farina di Castagne (deve essere fine e morbida e non grossolana)
Mezzo Bicchiere di Olio Extravergine di Oliva
700 ml circa di acqua
1 cucchiaio di Zucchero
3 cucchiai di Pinoli
5 cucchiai di Uvetta Sultanina
1 cucchiaio abbondante di Semi di Finocchio
Un pizzico di Sale




































Preparazione:

Mettere a bagno l’Uvetta Sultanina in acqua per circa un quarto d’ora in modo che diventi piu’ morbida.

Nel frattempo in una ciotola capiente versare la Farina di Castagne setacciata, aggiungere il cucchiaio di zucchero e il pizzico di sale. Versare poi l’acqua e mescolare con cura (potete avvalervi di una frusta elettrica o del frullatore per faciliare la preparazione e avere un impasto piu' morbido e omogeneo). Aggiungere poi i Pinoli e l’Uvetta Sultaniana strizzata (tenendone un pochino da mettere sulla superficie). Preriscaldare il Forno a 200 gradi. Ungere bene una teglia bassa con meta’ dell’olio e versarvi il composto ricoprendolo con l'olio rimasto. Mettere in forno ben caldo a 200 gradi e far cuocere per circa 20 minuti. Aggiungere poi sulla superficie della Torta i Pinoli e l’Uvetta restanti e cospargere con il Finocchietto Selavatico o i Semi di Finocchio. Proseguire la cottura per altri 10 minuti, controllando bene che si formi una leggera superficie croccante.


Suggerimento:

La tradizione vuole che il Castagnaccio sia il piu' sottile possibile, dunque l'ideale sarebbe prendere una teglia bassa e comunque fare in modo che lo spessore sia al massimo di un centimetro ... affinche' il dolce dia il massimo di se'. 
E' importante poi la scelta della Farina di Castagne che dovrebbe essere il piu' fine e morbida possibile e dolce ... in modo da evitare l'aggiunta dello Zucchero.