October 11, 2013

Bagna Cauda






















La Bagna Cauda e' una Ricetta tipica del Piemonte in origine considerata un Piatto povero della Tradizione contadina, in cui con pochissimi ingredienti era possibile preparare una pranzo o una cena aggiungendo tutte le verdure cotte e crude che si avevano a disposizione.
Oggi rappresenta invece un piatto conviviale, molto apprezzato anche nei ritrovi gastronomici tra amici. Dal sapore molto deciso, non a tutti piace per la forte presenza di aglio, tant'e' che oggi vi sono numerose preparazioni della Bagna Cauda che non prevedono la presenza di aglio in modo da incontrare il gusto di molti piu' avventori.

La ricetta e' piuttosto semplice, basta seguire qualche accorgimento nel metodo di praprazione e nella cottura. Le verdure da abbinare sono parecchie e possono tranquillamente essere selezionate sulla base dei propri gusti poiche' tutte vanno bene.

Il termine Bagna Cauda deriva dal dialetto piemontese dove Bagna significa Salsa a Caoda o Cauda significa Calda.




























Ricetta per 4 persone

Ingredienti:

15 acciughe sotto sale
8 spicchi d'aglio
1/2 bicchiere di latte
250 ml di olio
50 gr burro
50 gr di panna (facoltativo)


Preparazione:

Lavare e tagliare a fettine sottili gli spicchi d'aglio che verranno messi - almeno un'ora prima della preparazione - in ammollo nel latte (il qantitativo di latte e' di circa mezzo bicchiere e deve coprire bene tutti gli spicchi gia' finemente tagliati).
Al momento della preparazione scaldare bene a fiamma bassa in un tegame (meglio se di coccio) l'aglio precedente amollato con il latte mescolando con un cucchiaio di legno. Dopo pochi minuti aggiugere meta' dell'olio e il burro e continuare la cottura a fuoco dolce per altri 15 minuti finche' l'aglio si sara' sciolto formando una crema. A questo punto aggiungere le acciughe dopo averle lavate e private delle lische insieme alla restante parte di olio. Continuare la cottura sempre a fiamma bassa per almeno un quarto d'ora finche' anche le acciughe si saranno sciolte ed amalgamate bene al composto creando una invitante crema omogenea e profumata.
Non far bollire mai il composto, ma farlo cuocere dolcemente.
Mentre nel Monferrato si predilige la versione originale, vi sono altre zona del Piemonte in cui si preferisce arricchire la Bagna Cauda con un pochino di Panna in modo da arrotondarne un pochino il gusto rendendola meno decisa. In questo caso verso la fine della cottura e' possibile aggiungere la panna e continuare la cottura per qualche minuto.
Una volta pronta servirla in centro al tavolo sul classico fornelletto con sotto la candela per mantenere costantemente calda la Bagna Cauda, il tutto accompagnato da un ricco piatto di verdure miste crude e un altro ricco piatto di verdure cotte. In alternativa al fornelletto distrubuire la Bagna Cauda in tante coppette quanti sono i commensali ben calda e fumante.


Verdure:

Cardo
Carote
Sedano
Peperoni
Cipolle cotte
Patate lesse
Insalata Belga
Insalata Trevisana


Suggerimento ghiotto:

Sempre da intingere nella Bagna Cauda pane casereccio grigliato e polenta secca grigliata ben calda.
Alla fine ... quando avete finito la Bagna Cauda ... buttare nel fornellino qualche uovo e mescolare con il fondo rimasto.

eeeeeeeeeeee ... bon appetit !!!!!!!!!